Archive for the Album Category

The Killers e Guns… che autunno!

Posted in Album, Notizie, Video on ottobre 31, 2008 by thomas

Dunque… c’eravamo lasciati un po’ di tempo fa…
Un po’ la voglia, un po’ (tanto) il lavoro…
Beh, con l’uscita del nuovo album dei Killer e l’imminente “duomodimilanodellamusica” Chinese democracy dei Guns, si ritorna a parlare.
I The Killers hanno realizzato “Day & Age”, un nuovo album che uscira il 21 Novembre e di cui è già in circolazione il singolo “Human”.

L’album ispirato dalle sonorità new wave della musica elettronica è prodotto da Stuart Price come i precedenti singoli “Don’t Shoot Me Santa”.
La nuova canzone è abbastanza leggerina tutto sommato ma sono sicuro che alla fine sarà un grande album pure questo…
Discorso a parte, invece, per i Guns! Una dei miei più grossi rimpianti è quello di non essere andato a Verona a vederli molti anni fa (beh!). Quella mia vecchia ragazza (quando ci si “limonava” e ci si sentiva fighi) è andata a Verona, io a casa come uno sfigato. Adesso andrò all’Alcatraz o qualche cosa del genere… non sarà la stessa cosa.
Chinese Democracy è sicuramente l’album piu’ volte annunciato e posticipato della storia recente del rock. Se ne parla da anni, ben 13, e finalmente sembra essere giunta una data ufficiale per l’uscita.
L’album che sarà venduto in esclusiva nel curcuito “Best Buy Stores” sarà disponibile dalla domenica che precede il giorno del ringraziamento ( 23 Novembre ) fino al 2 Dicembre giorno in cui tale esclusiva cesserà e sarà disponibile in tutti i negozi che ne faranno richiesta.

Annunci

Jeff Ament… il primo disco.

Posted in Album, Notizie on settembre 9, 2008 by thomas

10 anni di materiale “accumulato sugli scaffali” sarà il contenuto di ‘Tone’, primo album solista di Jeff Ament, bassista dei Pearl Jam. Uscirà il 16 settembre attraverso la rete del Ten Club, il fan club ufficiale dei Pearl Jam (‘Pearljam.com/tenclub’), e qualche negozio di dischi selezionatissimo negli Stati Uniti. In totale saranno stampate soltanto 3.000 copie.

“Ho diviso un gruzzolo di 35 canzoni in tre gruppi di una decina ciascuno, e ho lavorato sul primo. Era tempo di dare un po’ una pulita agli scaffali”, spiega Ament a ‘Billboard.com’.

Richard Stuverud, che aveva già collaborato con Ament nel progetto Three Fish, suona la batteria in 7 brani, mentre il frontman dei King’s X Doug Pinnick canta il brano ‘Doubting Thomasina’. Le restanti tracce sono tutte vocalmente interpretate dal bassista dei Pearl Jam.

Jeff ha anche fatto un accenno al nuovo album dei Pearl Jam, ancora nelle primissime fasi di lavorazione: “Abbiamo 5 o 6 tappeti sonori praticamente finiti, e una quindicina di altre cose da cui si potranno estrarre 3 o 4 canzoni. Speriamo di poter far uscire il disco nel prossimo inverno.”

La scaletta di ‘Tone’ è questa: ‘Just Like That’, ‘Give Me a Reason’, ‘Bulldozer’, ‘Relapse’, ‘Say Goodbye’, ‘The Forest’, ‘Life of a Salesman’, ‘Doubting Thomasina’, ‘Hi-Line’, ‘The Only Cloud in the Sky’ (indierock.it)

The Strokes… entro il 2009!

Posted in Album, Notizie on luglio 14, 2008 by thomas

Beh, se siete grandi fans degli Strokes, alla fine non dovrete aspettare neanche moltissimo. Secondo Albert Hammond Jr, chitarrista del gruppo newyorkese, il prossimo album a firma Strokes dovrebbe uscire entro fine 2009.
“Se non facessimo uscire un nuovo disco prima di quella data, tutti penserebbero che ci siamo sciolti”, ha detto Albert a ‘Teletext’s Planet’.
“Non è ancora stato stabilito niente, ma pensiamo di fare qualcosa nel 2009.”
Dopo gli splendidi Is this it? & Room on fire (ma soprattutto dopo il fiasco di First Impressions of Earth!!!), tornano dunque gli spocchiosi di NY… augurandoci che non facciano il quarto album uguale!

Intanto, Hammond ha appena pubblicato il suo secondo album solista, ‘Como Te Llama?’, proprio lo scorso lunedì…
Era meglio aspettare quello degli Strokes!

Springsteen… Dedica ad un amico.

Posted in Album, Notizie on luglio 10, 2008 by thomas

Bruce Springsteen farà uscire un EP con l’ultima performance registrata insieme al tastierista Danny Federici.

Federici, deceduto lo scorso aprile dopo una battaglia di tre anni contro il cancro, è protagonista in “4th of July, Asbury Park (Sandty)”, una delle quattro tracce del disco.
L’EP, intitolato “Magic Tour Highlits”, conterrà anche “Always a Friend”, “The Ghost of Tom Joad” e “Turn, Turn, Turn”.
Ogni canzone verrà accompagnata da un video della città nella quale è stata registrata la performance live.

La morte di Federici, all’età di 58 anni, è stato uno shock per molti fan del Boss. Il popolare tastierista aveva infatti aiutato moltissimo a definire il sound della E Street Band durante la sua carriera quarantennale con Springsteen (MTV.it).

Joan as police woman… To survive.

Posted in Album, Notizie on giugno 20, 2008 by thomas

Non male davvero…
Joan Wasser, al secondo appuntamento, non sbaglia. Dopo Real life, la ex di Jeff Buckley fa un grosso passo avanti con il nuovo disco To survive.
10 tracce che raccontano l’amore e la lontananza (to be loved e to be lonely)…
Un disco più personale e introspettivo del precedente, segnato anche dalla morte della madre. Melodie che non lasciano spazio a facili ritornelli, già in mente dopo un ascolto e uno stile che si rifà alla scuola degli anni ’70. Fosse uscito trent’anni fa, sarebbe un classico.
Si comincia con la fumosa Honor Wishes… bianco e nero e odore di tabacco…
Il singolo, To survive, è una voce con pianoforte… dolcissima…
“so cosa significhi sentirsi tristi… non va mai via… così imparo a tenerla stretta come un’amica…”
Splendida Furious, la canzone più “movimentata” del disco, pianoforte e sinth incalzanti e una voce che assomiglia ad un rasoio…
In Hard White Wall c’è un po’ di Kate Bush.
Già parlato di To be loved e To be lonely.
Si chiude con i fiati e gli intrecci vocali con Rufus Wainwright in To America…
E i fuochi d’artificio… lontani.
Poi, è il buio…

Coldplay… Viva la Vida or Death and All His Friends.

Posted in Album, Mp3, Notizie on giugno 9, 2008 by thomas

Ecco il nuovo disco dei Coldplay finalmente…
Viva La Vida or Death And All His Friends…
Del titolo dell’album si è già detto tutto, ora possiamo ascoltare anche le 10 tracce (+ 2 versioni acustiche) che compongono il cd…
L’ho ascoltato ieri sera, andando al MIami e non mi è affatto dispiaciuto. Stamattina mi sembrava diverso. mah. C’è bisogno di tempo per capire bene forse, anche se il disco “arriva” subito.
Si comincia con Life in Technicolor, quasi esclusivamente strumentale, se si eccettuano i cori verso la fine, che sembrano introdurre Cemeteries of London (singing la la la la la laaaa ehhh).
Lost!, c’è da giurarci, sarà una delle canzoni da concerto… dai su, chi non batterà le mani?
42 sono 2 canzoni in una… la prima lenta lascia il passo ad una melodia davvero trascinante…
Lovers in Japan-Reign of Love sono davvero 2 canzoni in una… bella atmosfera davvero. Tipica coldpaly.
Yes-Chinese Sleep Chant… altra “doppia”, stavolta dai suoni più graffianti.

Scarica Yes-Chinese Sleep Chant

Viva la Vida è la canzone facile del disco (ammesso che ce ne siano di difficili)… ma gli archi non sono affatto male e il ritornello lo si impara dopo un ascolto…
Violet hill è la canzone rocckettona! Si fa per dire dai, sono i Coldplay…
Strawberry Swing e Death and All His Friends-The Escapist chiudono l’album senza dare molto di più.
Cristian ieri sera mi fa “se è bello anche solo la metà di X&Y va bene”…
Ecco, forse, è bello la metà…
Forse.

Afterhours… I milanesi uccidono il sabato (Nuovo Album)

Posted in Album, Mp3, Video on maggio 3, 2008 by thomas

Il nuovo disco degli Afterhours è stato anticipato da un’inedita campagna promozionale (almeno per Manuel Agnelli e soci)…
Un cd con tracce sperimentali (anche se Pochi istanti nella lavatrice e E’ solo febbre non sono cambiate nell’album) in allegato ad Xl e 2 video promozionali a rullo (riprendiamo Berlino e Pochi istanti nella lavatrice)…

Ieri, finalmente, l’uscita del disco…
Lo spirito rock non si è esaurito! Questa è la prima cosa che si ha il piacere di notare ascoltando il cd.

Scarica Tutto domani

Poi gli arrangiamenti… l’utilizzo di fiati e suoni nuovi, diversi dagli altri album ma più solari rispetto a quelli di “ballate per piccole iene”…
Testi più visionari dove trovano spazio anche vita di coppia e paternità (Musa di nessuno).
Dicevamo… i nostalgici, come me, di “Hai paura del buio” si possono consolare con Neppure carne da cannone per Dio, Pochi istanti nella lavatrice, Tutti gli uomini del presidente, Tema: la mia città, È dura essere Silvan e Tutto domani… non male.

“C’era una casa bellissima,
che un brutto mutuo stregò.
Ma il sortilegio questa notte
Svanirà”