Joan as police woman… To survive.

Non male davvero…
Joan Wasser, al secondo appuntamento, non sbaglia. Dopo Real life, la ex di Jeff Buckley fa un grosso passo avanti con il nuovo disco To survive.
10 tracce che raccontano l’amore e la lontananza (to be loved e to be lonely)…
Un disco più personale e introspettivo del precedente, segnato anche dalla morte della madre. Melodie che non lasciano spazio a facili ritornelli, già in mente dopo un ascolto e uno stile che si rifà alla scuola degli anni ’70. Fosse uscito trent’anni fa, sarebbe un classico.
Si comincia con la fumosa Honor Wishes… bianco e nero e odore di tabacco…
Il singolo, To survive, è una voce con pianoforte… dolcissima…
“so cosa significhi sentirsi tristi… non va mai via… così imparo a tenerla stretta come un’amica…”
Splendida Furious, la canzone più “movimentata” del disco, pianoforte e sinth incalzanti e una voce che assomiglia ad un rasoio…
In Hard White Wall c’è un po’ di Kate Bush.
Già parlato di To be loved e To be lonely.
Si chiude con i fiati e gli intrecci vocali con Rufus Wainwright in To America…
E i fuochi d’artificio… lontani.
Poi, è il buio…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: