Afterhours… Live al Palasharp


Avevo comprato con dovuto anticipo il biglietto per il concerto degli Afterhours…
Il Palasharp era una bella location… uno si aspetta l’Alcatraz (beh Cristian per lo meno) e invece no…
Avevo imparato minuziosamente il disco nuovo… ed ero convinto della validità dei pezzi. Assolutamente convinto della varietà dei ritmi che ogni canzone proponeva.
Ma cazzo!
Cazzo no…
Si comincia con i primi due pezzi dell’album nuovo… e ci sta. Si continua con due chicche datate… 1.9.9.6 e Punto G (udite udite!)…
Poi, troppe pause (inteso come pause di adrenalina…).
Le canzoni di I milanesi uccidono il sabato, mi rincresce enormemente, non sono lontanamente paragonabili ai vecchi pezzi… piatti…
Che siano rock o ballate.
Neppure carne da cannone per Dio leggerina… come Tema:la mia città.
Le più convincenti? Assolutamente Orchi e streghe sono soli e Musa di nessuno (splendida!).
Bella la trovata di cantare Voglio una pelle splendida in “mezzo” al pubblico.
Deprimente vedere Manuel con la maglia dell’inter cantare Non sono immaginario… e la scenetta dopo, tra lui e Prette… brrr.
Va beh.
Mi tengo Male di miele… la verità che ricordavo… Bungee Jumping… il palco e le luci.
Dopo molti concerti degli After che non mi hanno lasciato minimamente deluso… può succedere.
Ma il cd in macchina mi piace un sacco.

E non è speciale ma è per te… e non sa di niente ma di te…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: