Justice “Stress”… video choc!

Polemiche in Francia per il video choc dei Justice, band di musica elettronica.
In “Stress” (diretto da Roman Gavras) una gang di ragazzi molesta e picchia dei passanti e compie atti di vandalismo. In Italia All Music non lo trasmette, MTV solo in tarda serata.
Ma anche Smack my bitch up dei Prodigy non veniva trasmesso se non alle 2 di notte… ed era un capolavoro! Qui, giudicate voi!

17 Risposte to “Justice “Stress”… video choc!”

  1. Windmaker Says:

    Credo che definire musica questo stridio insopportabile di suoni sia quanto meno un’azzardo!
    Per quanto riguarda il video una brutta copia di una sorta di Arancia Meccanica odierna.
    In definitiva pezzo semplicemente da ignorare. Non dice o aggiunge niente di nuovo e soprattutto puzza troppo di ricerca di pubblicità gratuita.
    E’ più trasgressivo Toto Cutugno che si ostina a cantare a San Remo.

  2. Windmaker ma quanti hanni hai???
    Piu che altro dove vivi??
    Non mi sembra ne un video pubblicitario ne un pezzo da ignorare. Sai introno a te ci sono realta diverse!
    Come ho letto recentemente su un libro, tra l’altro è una biografia dei Kraftwerk, è possibile non capire la musica elettronica, perche non è nel nostro DNA. Al contrario lo trumento classico è impresso nei nostri geni dato che viene usato da millenni.
    Gran bel video! Gran bel pezzo!
    Le banlieu sono una realta che esiste come esiste scampia a Napoli. Sarebbe bello che, come gli artisti d’oltralpe ormai gia fanno da tempo, qualche nostro produttore facesse la stessa cosa con le nostre realtà!
    Grande Roman Gavras che ha fatto molti video clip, per molti artisti e tutti molto belli. Grandi i Justice!

  3. Windmaker Says:

    ti rispondo di anni ne ho 39 e abito a milano….ma ti fermo subito! evita di rispondere ironizzando sulla mia età come sarai tentato di fare…probabilmente tu sarai più giovane, ma non credere di saperne di più…e soprattutto non trattarmi come un’ottuso! Comunque, quello che hai letto sul libro è sicuramente condivisibile in ogni caso l’orecchio va educato e in realtà quando ci piace subito un pezzo è perchè lo ri-conosciamo, io potrei farti ascoltare dei pezzi di Charlie Parker e tu potresti farmi gli stessi appunti che ho fatto io ai Justice.
    Lascia stare le Banlieu…o Scampia…non è che un video come questo può far emergere il disagio di quartieri degradati, al contrario può solo creare emulazione…e credimi conosco molto bene situazioni analoghe a quelle perchè ci ho lavorato.
    in definitiva ripeto il pezzo non mi piace, ma non metto tutta la musica elettronica nel calderone. il video e troppo forzato sulla violenza gratuita e se l’intento è quello di far emergere il disagio io non vedo altro che delinquenti quindi per me l’obiettivo è stato mancato!

    PS.
    I Kraftwerk hanno cominciato nel 1970 e le loro sperimentazioni li hanno portati ad adottare e inventare un genere nuovo, ma non è detto che il saper usare un computer o un sintetizzatore porti sempre a fare dei capolavori o l’essere “alternativi” significhi sempre non essere compresi da generazioni precedenti a volte si fanno semplicemente delle cose brutte.

    • La violenza viene perpetrata ogni giorno e tu non la vedi, quando la vedi ti da fastidio come in alcune foto. la violenza non è mai gratuita te lo assicuro costa molto a chi la fa e chi la riceve sempre. non importa quale sia la causa. il video è bello la violenza non è gratuita è un video ed è finzione se ti provoca fastidio è riuscito nel suo intento.

    • permettimi di dissentire… trovo i justice notevolmente “avanti” rispetto a tutte le produzioni moderne di musica elettronica… hai avuto semplicemente la sfortuna di sentire un brano soltanto e per di più uno dei meno digeribili dell’album… se vuoi criticare il video troppo “stressante” accomodati pure ma credo che hanno semplicemente incarnato al meglio il contenuto della canzone trasformando i suoni in immagini… (anzi grande Gravas in questo caso) è vero è facile essere bravi musicisti dietro ad un computer tanto fa tutto lui ma credimi utilizzare uno studio di registrazione ad alti livelli (come a mio avviso fanno i Justice) non è da tutti… c’è un lavoro dietro che neanche immagini…

      è come sputare su On The Run dei Pink Floyd dicendo che è un insieme di rumori fastidiosi…

      (eppoi basta tirare in mezzo i soliti grandi del jazz… saranno anche dei geni ma non è detto che debbano piacere a tutti🙂 )

  4. bello il video nella sua crudezza ma il pezzo
    è decisamente troppo ripetitivo.

  5. warrior Says:

    bello nculo sto video.a canz davero mpò ripetitiva xò alla fine se a vedi insieme ar video ce sta bn

  6. exTeppistaNapoletano Says:

    l’approccio musicale dei Justice mi piace un casino. Sono riusciti a creare delle sonorità che, si sono decisamente “Feanch Touch ” ma hanno uno stile tutto loro e per questo sono tra i miei gruppi preferiti.
    Il pezzo Stress mi piace solo in parte e anche io lo trovo un pò ripetitivo.. .
    la mia opinione del video è : perchè?
    dal punto di vista della regia è ben fatto,ma basta con questi temi! Ho capito la denunci ma ci potevano essere ben altri modi per denunciare questo tipo di cose , magari in maniera più originale , e poi visto che i Justice ormai sono famosi nel mondo e sicuramente saranno gli idoli di una grande fetta di ragazzini secondo voi che effetto faranno una banda di piccoli teppisti con cappuccio e bomberini neri con la croce dietro stile Guerrieri della Notte.. .

  7. Raging Bull Says:

    Per quanto riguarda il video dello scalpore, credo che ripetere le stesse inquadrature de “I guerrieri della notte” non aggiunga nulla ai problemi di molti ragazzini succubi del degrado sociale che da decenni affligge le nostre città. Facile scalpore per facile publicità a un pezzo che non merita poi molto

  8. oggi i justice erano a milano..e devo dire ke mi hanno fatta ballare e cantare (quando possibile) e dimenticare la tristezza ke mi portavo addosso!
    sono troppo bravi!!

  9. arancia justice meccanica……

  10. Sugar Plum Fairy Says:

    e se invece il video fosse stato girato come un semplice video da vedere…..non bisogna sempre dare un senso o una spiegazione a tutto! e sopratutto il ruolo dei video nella musica non è fatto per denunciare o fare chissà che cosa ma semplicemente per accompagnare la musica (e in questo caso ci stà benissimo) un pò come vedere un film…..se vuoi vedere un documentario “denuncia” non vai di certo a vedere il video dei justice! per quanto riguarda la sfera musicale bè posso capire che il pezzo può piacere o non piacere…..questo vale per tutta la musica da i canti gregoriani passando da bach soffermandosi a mozart , sbirciando elvis , ascoltando bowie e così via!!! ma penso che la loro genialità non si discute o meglio il creare un tipo di musica elettronica , in questo caso molto simile alla french touch , ma con uno stile tutto loro ( il suono dei justice e riconoscibilissimo) ed è qui che sta la genialità fare un proprio genere un proprio suono!!! la viola di john cale in venus in furs e la viola dei velvet e così via!!! e non è perchè un gruppo diventa famoso vuol dire che sia commerciale o svenduto o tanto meno che sia musica per ragazzini….Elvis non è famoso?!?!?! molte volte ci si pone troppe domande senza mai darsi una risposta!!!!

  11. Anonimo Says:

    secondo me il video fa cagare e la musica pure

  12. secondo me il dio è porco e la madonna è puttana. Comunque lasciate perdere le solite stronzate tipo la realtà delle banlieau, di scampia o del gesu cane. Guardatevi sto video e per 6 minuti staccate il cervello.

  13. Anche io concordo pienamente sul fatto che sia una forzatura cercare di attribuire un messaggio sociale o di denuncia a questo video. è un video musicale e quindi una forma d’arte che in quanto tale deve essere valutata non per le sue finalità concrete ma per la sua bellezza e per l’effetto che riesce a creare nel destinatario. Per esempio questo video ha un impatto davvero artistico: alzi la mano chi non è rimasto sorpreso, sconcertato quando l’ha visto per la prima volta. Io personalmente l’ho apprezzato perchè ha creato in me un effetto emotivo particolare in cui si mischiano il senso repulsione per le sopraffazioni che i protagonisti compiono ma allo stesso tempo anche un certo fascino derivante dall’uomo nella sua istintività primitiva violenta e orgogliosa, dal senso del branco, dall’ignoranza che non lo fa vacillare nel dubbio e lo rende sicuro di sè in quanto non si chiede mai se quello che fa agli altri sia giusto o no poichè riesce a vedere il mondo esterno solo dal proprio punto di vista o al massimo da quello del branco in cui ripone il proprio senso di appartenenza e identità

  14. Simply want to say your article is as astounding. The clarity in
    your post is just cool and i could assume
    you’re an expert on this subject. Well with your permission let me to grab your RSS feed to keep updated with forthcoming post. Thanks a million and please carry on the rewarding work.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: