Steve Aoki… miglior compilation del 2008!!!

steveaoki.jpg

“La miglior compilation del 2008”, l’ha definita ‘Billboard’. Di che si tratta? Del mix album di Steve Aoki, egocentrico dj di Los Angeles che uscirà domani (22 gennaio) negli States e che vede cuciti insieme e ritrattati pezzi di Justice, Goose, Datarock, ma anche di Mystery Jets, Klaxons, Bloc Party, Franz Ferdinand e chi più ne ha più ne metta.

Il tutto con un taglio electro/hip-hop che è il marchio di fabbrica di Aoki. Sulla sua pagina di MySpace si può avere un abbondante assaggio di ‘Pillowface & His Airplane Chronicles’, giusto per farsi un’idea.

Interessante peculiarità del disco è che sul ‘mega-mix’ intervengono vocalmente (aggiungendo parti vocali inedite ai vari brani) alcuni ‘amici’ del dj: tra gli altri, Todd Fink dei Faint, Mickey Avalon, Steve Bays degli Hot Hot Heat, Spank Rock e Har Mar Superstar.

“Questo album è un’ottima guida introduttiva per i più giovani a quella che è oggi l’electro”, dice Aoki, “Voglio continuare l’opera di Justice e MSTRKRFT, che hanno rotto il ghiaccio e hanno fatto ascoltare ai ragazzi la miglior electro degli ultimi 5 anni.”

“Vorrei anche soddisfare coloro che conoscono già i brani, aggiungendogli qualcosa di nuovo e originale. Così ho deciso di combinarli con alcuni elementi di hip-hop americano molto fresco, con l’obiettivo di renderli più divertenti e ballabili.”

“La cosa più ostica è stata ottenere tutte le autorizzazioni per ogni singolo brano. Avevo selezionato una 70 di pezzi, ma sono riuscito a mettercene solo 17.”

Il titolo dell’opera ha un preciso significato: “Viaggio moltissimo, posso passare anche 5 ore al giorno su un aereo andando da un posto all’altro per settimane. Così ho creato ‘Pillowface’, è il mio alter-ego che mi serve per preservare la mia sanità mentale. Non dorme mai, ma riesce a sopravvivere perché la sua testa può trasformarsi in un cuscino.”

“‘Airplane Chronicles’ è come un diario di viaggio, dalla scandinavia dei Datarock, alla Parigi dei Justice, agli Stati Uniti di Spank Rock. E’ un progetto in divenire, e questo LP ne è solo la prima parte.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: